Studio Teologico Accademico Bressanone
Piazza del Seminario 4
I-39042 Bressanone Alto Adige
info@pthsta.it
Tel. + 39 0472 271120
Fax + 39 0472 837600
UID: IT00414770214
News
12ott
Lunedì, 12 ottobre, il vescovo ha inaugurato oggi ...
 
01ott
La newsletter mensile dei studenti dello STA ...

News

 
07.02.2020
Nuovo volume dell'Annuario Teologico Bressanone
Nuovo volume dell'Annuario Teologico Bressanone

“Caro denaro – Turpe mammona. Chiesa e finanze” il tema dell’Annuario 2020

“Il denaro è uno strumento di interazione universale che immagazzina e trasforma il valore dei beni. È il prodotto del nostro immaginario collettivo e si basa essenzialmente sulla fiducia tra le persone. Allo stesso tempo, tuttavia, questa fiducia è minata dal denaro stesso, poiché i limiti di ciò che è acquistabile vengono costantemente spostati”. È quanto ha ricordato Markus Moling, presentando l’Annuario 2020 dello STA di Bressanone, dal titolo “Caro denaro – Turpe mammona. Chiesa e finanze”.

“Come istanza morale, è proprio la Chiesa nella Scrittura e nella tradizione che mette in guardia contro questi spostamenti di confine e auspica un uso oculato del denaro che tenga conto dei più disagiati”, ha aggiunto Moling, che ha quindi ricordato le parole di Papa Francesco, “Il denaro deve servire e non governare”. Il Papa ha più volte criticato un’”economia che uccide”, poiché orientata al massimo profitto e ormai svuotata di qualsiasi dimensione umana. “Ogni singola persona e le sue esigenze devono essere prese in considerazione e deve essere promosso il suo sviluppo integrale – ha sottolineato Moling – superando l’ingiusta distribuzione mondiale dei beni e quindi il divario sempre più ampio tra ricchi e poveri. Come istituzione, anche la Chiesa dipende dal denaro ed è essa stessa una potenza economica. Proprio per questo viene messa alla prova”. Ricordando, infine, il filosofo altomedievale Severino Boezio, Moling ha sottolineato come “il denaro rende più felici quando lo si spende di quando lo si accumula”.

Sito dell'Annuario Teologico Bressanone

indietro      torna su